MENU
VIOLENTI TEMPORALI SU LIGURIA E TOSCANA 29-30 AGOSTO 2020
centro previsioni meteo a Genova | previsioni meteo Liguria | stazione meteo Genova live

VIOLENTI TEMPORALI SU LIGURIA E TOSCANA 29-30 AGOSTO 2020
  • Previsti forti temporali su praticamente tutta la regione, a partire da stasera.....venti forti e mareggiate.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Una saccatura importante di matrice nord atlantica, ha dato origine a violenti temporali sulla Liguria e Toscana, causando anche danni e allagamenti.
Il primo temporale autorigenerante della giornata, ha interessato buona parte della regione causando anche un’alluvione su Isoverde nel comune di Campomorone.
Sul mare sottocosta si sono sviluppate anche delle trombe marine piuttosto grosse, più precisamente davanti a Voltri e in quei momenti sono riuscito a scattare alcune fotografie davvero belle.
Una volta che la cella temporalesca si è ritirata nelle zone interne del settore centrale, io e miei colleghi di caccia abbiamo deciso di scendere sul secondo target, dove abbiamo notato che si stavano formando dei temporali anche stazionari.
tutti i parametri erano ottimali per lo sviluppo di celle molto potenti ed organizzate, con forte attività elettrica e forti venti di scirocco da sud est.
Inoltre, dai modelli di previsione lamma, si poteva notare la convergenza ben marcata davanti a Genova tra le correnti da nord e il sud est.
L’ultimo temporale che abbiamo intercettato si è attivato più o meno su Cecina nella bassa Toscana, un updraft pieno di fulmini che mi ha regalato altri scatti notevoli.
La caccia si è cunclusa con un bel pò di materiale fotografico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 






 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Questa è la cella temporalesca di Cecina.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 



Ecco l’immagine radar che mostra il temporale autorigenerante nato sul Levante Ligure e successivamente è transitato sul Ponente, per poi ritirarsi nell’entroterra causando l’alluvione a Isoverde.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Dal modello Lamma si può notare la convergenza tra le correnti da nord e il sud est. 

meteostorm.it